Servizi


La gestione della qualità è rappresentata da tutte le attività realizzate all’interno di una realtà produttiva e dal personale impegnato al conseguimento degli obiettivi della politica della qualità.

La locuzione Controllo qualità (CQ oppure QC da Quality Control) è sostanzialmente un sinonimo molto utilizzato per identificare, nell’ambito di una impresa industriale, il comparto delegato a gestire la qualità dei prodotti realizzati, cioè a mettere in atto tutte quelle azioni ed iniziative che consentono di definire e tenere sotto controllo gli standard qualitativi richiesti dalla direzione aziendale.

La gestione della qualità deve prendere in considerazione:

  • pianificazione delle attività di gestione del sistema qualità (verifiche ispettive, azioni preventive e  correttive);
  • controllo della progettazione;
  • qualifica dei fornitori;
  • monitoraggio della soddisfazione del cliente e gestione dei reclami (UNI ISO 10002);
  • controllo della documentazione di sistema e delle registrazioni;
  • controllo degli strumenti di misurazione e verifica;
  • controllo dei prodotti/servizi;
  • gestione dei resi (reverse logistics);
  • attività di monitoraggio di tutti i processi individuati all’interno dell’azienda;
  • gestione di un sistema di indicatori per la valutazione dei processi;
  • reporting e riesami periodici della direzione.

La norma della serie ISO 9000 edizione 2000 ha introdotto un’importante innovazione rispetto alla precedente edizione 1994: mentre nella versione 1994 la qualità era il risultato della qualità del prodotto e dell’attuazione di procedure, la versione 2000 ha spostato l’attenzione al sistema ed alla gestione dei processi aziendali. In tale senso si parla di Sistemi di gestione per la qualità.

Con la sigla ISO 9000 si identifica una serie di normative e linee guida sviluppate dall’Organizzazione internazionale per la normazione (ISO), le quali definiscono i requisiti per la realizzazione, in una organizzazione, di un sistema di gestione della qualità, al fine di condurre i processi aziendali, migliorare l’efficacia e l’efficienza nella realizzazione del prodotto e nell’erogazione del servizio, ottenere ed incrementare la soddisfazione del cliente.

Le norme della serie ISO 9000 sono le seguenti:

  • ISO 9000, dal titolo Sistemi di gestione per la qualità – Fondamenti e vocabolario: emessa nel 2000; ultima revisione del 2005 (ISO 9000:2005) recepita nello stesso anno dall’UNI (UNI EN ISO 9000:2005); la norma descrive il vocabolario ed i principi essenziali dei sistemi di gestione per la qualità e della loro organizzazione;
  • ISO 9001, dal titolo Sistemi di gestione per la qualità – Requisiti: emessa nel 1987, rivista una prima volta nel 1994 e revisionata sostanzialmente nel 2000; ultima revisione nel 2008 (ISO 9001:2008), recepita nello stesso anno dall’UNI (UNI EN ISO 9001:2008); la norma definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per una organizzazione. I requisiti espressi sono di “carattere generale” e possono essere implementati da ogni tipologia di organizzazione.
  • ISO 9004, dal titolo Gestire un’organizzazione per il successo durevole – L’approccio della gestione per la qualità: emessa nel 1994, sostanzialmente revisionata nel 2000; ultima revisione del 2009 (ISO 9004:2009) recepita nello stesso anno dall’UNI (UNI EN ISO 9004:2009); il documento non è una norma ma una linea guida per favorire in una organizzazione il conseguimento del successo durevole per mezzo della gestione per la qualità.

In precedenza esistevano anche le norme ISO 9002 e 9003, sostituite dalla ISO 9001; la loro certificazione non è più riconosciuta in ambito nazionale e internazionale, in quanto ritirate definitivamente nel 2003.

Il 14 novembre 2008 l’ISO ha pubblicato la nuova edizione ISO 9001:2008 www.iso.org; non sono stati aggiunti o tolti requisiti, ma solo meglio specificati gli esistenti.

Il 26 novembre 2008 in Italia, l’UNI ha ritirato l’edizione 2000 per sostituirla con la UNI EN ISO 9001:2008.

La ISO 9001:2000/2008 prevede un approccio globale e completo di certificazione per cui non è possibile escludere alcuni settori o processi aziendali, se presenti nell’organizzazione, necessari a soddisfare i clienti.

Pertanto l’unica norma della famiglia ISO 9000 per cui una azienda può essere certificata è la ISO 9001; le altre sono solo guide utili, ma facoltative, per favorire la corretta applicazione ed interpretazione dei principi del sistema Qualità



ISO 9001 e ISO 14001

UNI EN ISO 9001:2008 Sistemi di Gestione per la Qualità Riferimento normativo, riconosciuto a livello mondiale, per la certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità di ogni tipologia aziendale.

UNI EN ISO 14001:2004, standard che propone un modello di sistema di gestione orientato alla protezione dell’ambiente, alla prevenzione dell’inquinamento e allo sviluppo sostenibile.

OHSAS 18001

OHSAS 18001:2007(Occupational health and safety management systems) Riferimento normativo, riconosciuto a livello internazionale, per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Sicurezza e Salute sui luoghi di lavoro di ogni tipologia aziendale. E’ uno strumento che offre un approccio sistematico al problema della sicurezza sui luoghi di lavoro, permettendo di razionalizzare e completare l’applicazione di un sistema gestionale incompleto e cogente quale quello fornito dal Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro.

ISO 9001 e ISO 14001

UNI EN ISO 9001:2008 Sistemi di Gestione per la Qualità Riferimento normativo, riconosciuto a livello mondiale, per la certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità di ogni tipologia aziendale.

UNI EN ISO 14001:2004, standard che propone un modello di sistema di gestione orientato alla protezione dell’ambiente, alla prevenzione dell’inquinamento e allo sviluppo sostenibile.

Calendario

« Gennaio 2018 »
Mo Tu We Th Fr Sa Su
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
Partners